Lavorare al computer è certamente molto comodo anche se non si dovrebbero superare le 6 ore complessive, ma se per di più ci appoggiamo ad un piano di lavoro sbagliato per dimensione, struttura, materiale, il lavoro può diventare oltre che uno stress anche un problema di salute. E’ giusto che la nostra postazione di lavoro sia che si trovi in azienda o a casa nostra, rispetti alcune regole fondamentali che se non le conosciamo, possiamo trovarle raccolte in questo sito scrivaniapc.it molto utile.

Allora che cosa si deve sapere per scegliere la giusta scrivania?

Si deve anzitutto scegliere la scrivania dalle dimensioni idonee per noi e per il lavoro che facciamo. Quindi deve essere funzionale.

Nel mercato abbiamo una varietà di modelli, di forme, di materiali e struttura molto ampia e questo rende complicato scegliere se non si seguono indicazioni precise. Se per lavorare usiamo un computer fisso la scrivania dovrà essere sufficientemente lunga e larga tanto da permettere la comoda posizione di un monitor, un mouse, una tastiera e una stampante  oltre ad accessori necessari a raccogliere quello che normalmente usiamo per lavoro dalla matita alla pennetta usb, dal cd alla cuffia. 

E dobbiamo anche pensare ad un ripiano sottostante al desk dove posizionare la cache del computer senza che dia fastidio alle vostre gambe, un porta tastiera scorrevole sotto il desk e magari anche una cassettiera o porta cartelle, meglio se spostabile con le rotelle.

Le rotelle sono anch’esse un altro must per la nostra scrivania per darci modo di spostarla agevolmente e dovrebbe essere dotata di gambe regolabili in altezza per offrire al chi vi lavora, di essere seduto comodamente senza doversi poi lamentare per la posizione troppo chinata in avanti o troppo alta rispetto al gomito, tanto da provocare dolori al busto, alla schiena e persino mal di testa e cervicale.

Sì, perché a lavorare scomodi oltre a lavorare male si rischia di ammalarsi.

Funzionalità ed ergonomia sono quindi alla base di una scelta ottimale per una scrivania dove dovete trascorrere molte ore operativi.

26 luglio 2019