Non c’è un solo interfono per moto, ma diverse tipologie che si differenziano per struttura, conformazione e funzionalità. Il tipo più ‘anziano’ l’interfono pneumatico, detto anche acustico, ormai datato e quasi fuori mercato. Seguono gli interfoni con cavo e i modelli Bluetooth senza fili. A onor del vero, esiste un quarto tipo a conduzione ossea ormai quasi introvabile, se non in un solo modello ancora reperibile sul web. Partiamo dall’avo degli interfoni, il modello pneumatico, roba da archeologia digitale, che però è ancora oggetto di una blanda domanda da parte di nostalgici senza pretese in termini di performance puntano al risparmio. Infatti questi interfoni, fra i più rudimentali ed economici, hanno l’unica funzione di consentire la comunicazione con il passeggero attraverso dei tubicini da collegare ai rispettivi caschi e da rimuovere ogni volta che si scende.

Non dispongono di batterie, né di centraline, si presentano pertanto come modelli estremamente basici e si capisce perché siano ormai in disuso, con l’avvento dei nuovi interfoni di ultima generazione. Fra questi resistono e, a differenza dei primi, sono ancora molto diffusi gli interfoni moto a filo, disponibili in kit che includono la centralina con le batterie incorporate, da tenere in tasca o, comunque, addosso, le cuffie da sistemare dentro il casco assieme al microfono, la cui struttura cambia a seconda se si indossa un casco jet o integrale. Nel primo caso, infatti, il microfono sarà ad asta, mentre se si porta il casco integrale il microfono è a filo.

n questi modelli l’audio ‘viaggia’ su cavo direttamente dalla centralina, a cui si può collegare anche il lettore Mp3 per l’ascolto della musica. Anche questi interfoni si trovano a buon mercato ed è questo il loro principale pregio, per il resto sebbene evoluti rispetto agli acustici sono scomodi per via dei fili. Niente a che vedere con i moderni modelli Bluetooth che consentono di conversare senza fili non solo con il passeggero, ma anche con gli altri centauri della comitiva. Questo fa sì che, seppure il prezzo è più ‘salato’, gli interfoni per moto Bluetooth sono gli articoli di serie più accessoriati e venduti. E, comunque, c’è sempre la possibilità di comprare a prezzi scontati come conferma questo sito tematico sui migliori interfono moto.

28 febbraio 2020