Quando si entra in un particolare ambito di mercato così tanto vasto quanto complesso come quello che in effetti a tutti i livelli, un pò da chiunque di noi, si è soliti dare una forma di generica classificazione sotto il termine di prodotti per la casa, una delle cose da tenere a mente è quella che riguarda la forma e il livello di sicurezza che l’uso degli stessi portano o meno in dote. Di cosa parliamo nello specifico?

Maggiori informazioni e tutto quel che vuoi conoscere sul sito internet sceltaprodottiperlacasa.it.

I prodotti per la casa sono prodotti e oggetti usati nella vita quotidiana delle persone. Sono generalmente i beni personali mobili e tangibili collocati nelle zone giorno, nelle zone pranzo, in cucina, nelle camere da letto, nei salotti, nelle grandi stanze e nelle camere da letto di una casa. Ci sono una grande varietà di prodotti tra cui scegliere. Mentre i prodotti possono essere necessari per tutta la giornata, ci sono alcuni prodotti che servono solo per uno scopo specifico in una casa. Per esempio, i prodotti per la pulizia sono usati quando un membro della famiglia ha bisogno di farsi pulire le mani dopo essere tornato a casa dal lavoro.

I prodotti per la casa che contengono VOC sono altamente concentrati e possono causare lesioni quando vengono a contatto con la pelle. I componenti concentrati possono diventare sospesi nell’aria se esposti all’aria o per caduta di oggetti, che sono particolarmente pericolosi quando vengono a contatto diretto con bassi livelli di composti organici volatili (COV). Esempi di prodotti per la casa che contengono COV sono, tra l’altro, vernici, solventi, pesticidi, prodotti farmaceutici, coloranti, profumi, lubrificanti, prodotti per la pulizia, detergenti, rivestimenti per pavimenti, adesivi e alcuni alimenti. Mentre alcuni di questi prodotti chimici possono essere trovati in fonti naturali, come le piante, la maggior parte sono creati attraverso mezzi industriali.

I COV sono considerati una tossina per la loro capacità di causare gravi effetti sulla salute. Gli studi hanno dimostrato che l’esposizione a bassi livelli di COV per un periodo di tempo prolungato può causare gravi complicazioni sanitarie e persino la morte. Alcuni esempi di COV includono, ma non sono limitati a, acetone, acetato di etile, idrocarburi, cloruro di metilene, metanolo, protossido di azoto, ossidi, fosforo, polietilene, resine, solventi, solventi e composti vinilici. Un prodotto per la casa che contiene uno o più di questi ingredienti è considerato un prodotto carico di COV. Anche se può sembrare improbabile che un detergente utilizzato per lavare la vostra auto contenga COV, molte marche di saponi per piatti, dentifricio, sapone, gel per capelli, crema da barba, acqua del bagno e altro ancora sono stati conosciuti per contenere COV. Infatti, uno studio condotto dal Programma Nazionale di Tossicologia ha trovato che quasi l’80% dei fluidi corporei testati conteneva almeno un COV.

18 dicembre 2020